Vivere in Svizzera: Informazione e consulenza online  

Soggiorno dei coniugi stranieri in Svizzera

La condizione per stabilire una residenza stabile in Svizzera è un «permesso di dimora». Sono competenti a rilasciarlo gli uffici cantonali della migrazione.

Coniugi stranieri di cittadini svizzeri

Il matrimonio con un cittadino o una cittadina svizzero/a conferisce al coniuge straniero il diritto al rilascio o rinnovo del permesso di dimora.

Coniugi dall'UE/AELS
I cittadini UE/AELS ottengono un permesso di dimora B valido per cinque anni. Il loro è un diritto originario, cioè indipendente dalla nazionalità del coniuge, secondo il trattato di libera circolazione con la UE. Non è obbligatorio il domicilio comune della coppia.

Coniugi da Stati terzi
I cittadini di Stati non UE/AELS ottengono un permesso annuale di dimora B con l'indicazione «coniuge di cittadino/a svizzero/a» riferita allo scopo del soggiorno. Il permesso va rinnovato annualmente fino a quando ne sussiste lo scopo, cioè il matrimonio.

Attenzione
Per i primi cinque anni del matrimonio vige l'obbligo assoluto del domicilio comune.

Ai coniugi stranieri è concesso il permesso di domicilio C dopo cinque anni di matrimonio. Ciò permette loro il soggiorno illimitato nella Confederazione. Il permesso C va rinnovato ogni cinque anni a scopo di controllo.

Atttenzione
Gli anni di matrimonio passati all'estero non entrano nel calcolo.

Coniugi di cittadini UE/AELS

Cittadini di Stati UE/AELS muniti di permesso di dimora e a prescindere dalla durata dello stesso hanno in principio il diritto al ricongiungimento familiare a condizione di disporre di un alloggio adeguato ai bisogni della famiglia. Ciò vale pure per coniugi di cittadini di Paesi terzi se questi disponevano di un permesso di soggiorno in un Paese membro UE/AELS.

Attenzione
Se non svolge attività lucrativa in Svizzera dovrà dimostrare di disporre di mezzi finanziari sufficienti e di un'assicurazione malattia.

I cittadini UE/AELS ricongiunti ottengono automaticamente un permesso di dimora B quinquennale possedendone il diritto originario indipendente dal congiunto. Non è obbligatorio inoltre un comune domicilio familiare.

Coniugi di cittadini di Paesi terzi con permesso di domicilio C

Hanno diritto al ricongiungimento del coniuge. Questi ottiene un permesso annuale di dimora B con la dicitura «scopo matrimonio». Il permesso va rinnovato annualmente ed è trasformato in un permesso di domicilio C dopo cinque anni.

Attenzione
Il domicilio familiare comune è obbligatorio per il primo quinquennio ininterrotto di ricongiungimento matrimoniale.

Coniugi di cittadini di Paesi terzi con permesso di dimora B

Non hanno diritto al ricongiungimento del coniuge. Un permesso però può essere richiesto presso l'autorità cantonale competente. Le richieste sono valutate individualmente. Si rivolga a un consultorio legale per immigrati nel suo Cantone di residenza!

Unioni domestiche registrate

Le disposizioni legali di cui sopra valgono pure per le unioni domestiche registrate di coppie omosessuali.

Intorno ai tema : ricongiungimento dei figli

Legami :