Vivere in Svizzera: Informazione e consulenza online  

Divorzio

Divorzio su richiesta comune, divorzio su richiesta unilaterale, convenzione esaustiva, convenzione parziale : in ogni caso fatevi consigliare da un servizio di specialisti.

Divorzio su richiesta comune

Gli sposi possono domandare insieme il divorzio (divorzio su richiesta comune) e presentare al tribunale una convenzione esaustiva che regoli tutti gli effetti del divorzio.

Una convenzione esaustiva

  • Riguarda tutto ciò che concerne i figli, come il diritto di custodia, il diritto di visita, la pensione alimentare per i figli ;
  • Regola tutto ciò che concerne il patrimonio degli sposi, come la condivisione dei beni, dell’avere della cassa di pensione e lo splitting dell’AVS ;
  • Definisce la pensione alimentare tra i coniugi.

 Atenzione !
Il fatto di sapere dove una coppia di stranieri o binazionali divorziati stabilisce il proprio domicilio rispettivo ha delle ripercussioni dirette sulle regolamentazioni riguardanti i figli in comuni. Tuttavia, il diritto di custodia comune non è possibile a lungo termine. Il diritto di visita del genitore che non ha il diritto di custodia deve ugualmente essere adattato alle circostanze del luogo.

Se esiste una pensione alimentare da pagare per il mantenimento dei figli comuni e che il  padre o la madre vive all’estero, si può, a condizione che il paese in questione sia firmatario di uno degli accordi corrispondenti, fare appello all’addebito internazionale delle pensioni alimentari.  Per ulteriori informazioni, vogliate rivolgervi al Servizio Sociale Internazionale (ssi).
 
Il tribunale ascolta gli sposi insieme e separatamente. Se conclude che la domanda di divorzio e la convenzione presentata sono il risultato di una libera decisione e sono state riflettute abbastanza, la convenzione verrà probabilmente approvata.
 
Se gli sposi confermano la loro volontà di divorziare due mesi dopo l’udienza in tribunale, quest’ultimo pronuncerà allora il divorzio e rettificherà la convenzione.

Consiglio

Una volta che il tribunale ha preso la decisione, una convenzione di divorzio può essere difficilmente rimessa in questione. Vale quindi la pena di farsi consigliare da un avvocato comune.

Convenzione parziale

Se gli sposi sono d’accordo sulla loro volontà di divorziare ma non hanno potuto mettersi d’accordo sull’insieme delle conseguenze del loro divorzio, hanno la possibilità di domandare al tribunale di regolare gli effetti del divorzio che sono oggetto di disaccordo.  
 
Il tribunale ascolta gli sposi così come nel caso di una convenzione esaustiva. Ogni sposo depone le sue domande riguardanti gli effetti del divorzio sui quali non è stato preso un accordo. Il tribunale deciderà nella sentenza di divorzio.

Attenzione !
Se il tribunale conclude che le condizioni sulla richiesta comune non sono riempite, si fissa un limete di tempo per ogni sposo per rimpiazzare la richiesta per la domanda unilaterale di divorzio.

Demanda unilaterale di divorzio

Uno sposo può domandare il divorzio unilateralemte, se la coppia ha vissuto separata per almeno due anni.
 
Uno sposo può domandare il divorzio prima della fine dei due anni, se dei motivi seri che non gli sono imputabili rendono la continuazione del matrimonio insopportabile.
 
Le disposizioni relative al divorzio sulla richiesta comune sono applicabili per analogia quando uno degli sposi chiede il divorzio dopo la sospensione della vita in comune o per rottura del legame coniugale e che l’altro acconsente espressamente al divorzio o depone una domanda riconvenzionale.

Intorno ai tema : conseguenze legali

Legami :