Vivere in Svizzera: Informazione e consulenza online  

Libertà di credo

La libertà di credo individuale fa parte dei diritti fondamentali. Essa è ancorata nella Costituzione federale, allo stesso livello del divieto di discriminazione in funzione dell’appartenenza religiosa o filosofica. Come tutti i diritti riguardanti le libertà, quella di credo è comunque integrata in maniera generale nello Stato di diritto democratico e può, in tale contesto, essere limitata.

Secondo l’articolo 15 della Costituzione federale «Ognuno ha il diritto di scegliere liberamente la propria religione e le proprie convinzioni filosofiche e di professarle individualmente o in comunità». Inoltre,  «Ognuno ha il diritto di aderire a una comunità religiosa, di farne parte e di seguire un insegnamento religioso».

Attenzione
Ciò significa quindi ugualmente, sempre secondo l'articolo 15, che «nessuno può essere costretto ad aderire a una comunità religiosa o a farne parte, nonché a compiere un atto religioso o a seguire un insegnamento religioso». In questo modo, ogni persona è libera, in Svizzera, di lasciare una comunità religiosa o di convertirsi.
L'articolo 8 della Constituzione federale afferma che «nessuno può essere discriminato, in particolare a causa dell’origine, della razza, del sesso, dell’età, della lingua, della posizione sociale, del modo di vita, delle convinzioni religiose, filosofiche o politiche, e di menomazioni fisiche, mentali o psichiche».

Limitazioni alla libertà di credo

Mentre la fede religiosa personale interiore dell’individuo è oggetto di protezione assoluta, lo Stato ha il diritto di limitare singole pratiche religiose qualora
  • esisti una disposizione legale precisa in riguardo (per es. nel diritto edile-pianificatore, nelle leggi sull'istruzione pubblica, in deleghe formative, norme sull'uguaglianza ecc.);
  • prevalga un legittimo interesse pubblico (per es. sostegno alla pubblica sicurezza, misure in favore della pace religiosa);
  • lo esiga la protezione di terzi.

I fondamenti per la limitazione della libertà di credo si trovano nell’articolo 9 della Costituzione federale, nell’articolo 9 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo e nel Patto ONU sui diritti civili e politici.

Eventuali limiti alla libertà di credo devono essere sempre giustificati.
 

Legami :