Vivere in Svizzera: Informazione e consulenza online  

Scuola e religione

 

È vero che i singoli Cantoni determinano il proprio sistema educativo in un contesto cristiano-umanista; tuttavia il concetto di insegnamento e i metodi pedagogici delle scuole pubbliche devono comunque rimanere neutrali dal punto di vista religioso. Le scuole private, dal canto loro, non sono tenute a rispettare il principio di neutralità religiosa.

La scuola funge da sistema regolante per l’integrazione dei bambini e dei giovani nella vita quotidiana svizzera. Ne segue che i precetti religiosi non debbano impedire l’accesso al sapere e alla formazione. Per tutelare i diritti di libertà la vita scolastica d'ogni giorno tuttavia si deve posizionare sotto il segno della tolleranza religiosa.

Giorni festivi

I giorni festivi cristiani sono liberi da lezioni.

Nella scuola dell'obbligo della maggioranza dei Cantoni si accordano agli alunni di religione non cristiana su domanda dei genitori congedi per le loro festività religiose importanti. Esistono in parte liste vincolanti dei principali giorni festivi non cristiani «riconosciuti».

Consiglio
Si rivolga all'insegnante titolare della classe. Potrà esserle d'aiuto in ogni momento.

Attenzione
Gli alunni dovranno recuperare le lezioni mancate.
Al livello post-obbligatorio, i ragazzi possono domandare una dispensa dai corsi.

Dispensa da singole materie d'insegnamento

Di massima non è possibile la dispensa da singole materie d’insegnamento.

Ginnastica e nuoto
Per i corsi di ginnastica, le autorità scolastiche cantonali raccomandano alle direzioni delle scuole e agli insegnanti di concepire i corsi in maniera da non offendere alcun sentimento religioso.  In particolare devono essere a disposizione dei due sessi docce separate e ben schermate. Sono autorizzate in linea di massima tenute da ginnastica e nuoto che coprano tutto il corpo.

Escursioni
Le gite scolastiche, le colonie sportive e tematiche che fanno parte del programma dei corsi sono obbligatorie per tutti gli allievi. Anche in questo caso, gli insegnanti sono tenuti a un'adeguata sistemazione ambientale: dormitori e doccie separate in funzione dei sessi e il rispetto per le prescrizioni alimentari delle varie religioni.

Attenzione
I genitori sono generalmente pregati di trasmettere anticipatamente i loro desideri e le relative informazioni agli/alle insegnanti titolari della classe.

Materia scolastica Etica e religione / Cultura e religione
In questa materia, la problematica dell’etica, della morale e della responsabilità sono presentate e discusse da un punto di vista che ingloba la cultura e la religione. Tale insegnamento appartiene alla missione formatrice della scuola ed è obbligatorio per tutti gli studenti.

Lezioni di religione
Le lezioni di religione trasmettono i contenuti e le pratiche di una determinata religione. La frequentazione delle lezioni di religione è facoltativo. In varo cantoni i corsi di religione cristiana hanno luogo nella scuola pubblica al di fuori delle ore obbligatorie d’insegnamento.

Regole d'abbigliamento
Nella maggior parte dei cantoni non esistono particolari regole d'abbigliamento per gli studenti. Gli indumenti devono essere appropriati evitando d'impedire la partecipazione alle lezioni o la comunicazione.

Regole alimentari
Durante le gite scolastiche e alla mensa bambini e giovani non cristiani hanno la possibilità di osservare le regole alimentari previste dalla loro religione. Il cibo vegetariano è oggi di regola nei menu quasi ovunque in Svizzera. L'indicazione della carne di maiale è standard.

Attenzione
Anche in questo caso i genitori si rivolgano agli insegnanti per chiarire eventuali dubbi.